“Non c’è dubbio: la crisi ambientale sta aumentando la nostra ansia e preoccupazione. E queste emozioni negative – preoccupazione, angoscia, rabbia – stanno crescendo in tutto il mondo negli ultimi dieci anni”. Jeffrey Sachs non è un ambientalista, ma uno dei maggiori economisti statunitensi, ex Direttore del The Earth Institute alla Columbia University. Esperto di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Barricate alle Hawaii. I nativi non vogliono il telescopio gigante

prev
Articolo Successivo

Trenitalia, vagoni notte nel degrado: ma i soldi ci sono, e tanti

next