Ci fu un incontro, intorno al 2017, tra il “re del vento” Vito Nicastri, l’ex deputato forzista Paolo Arata e il futuro sottosegretario leghista Armando Siri. A raccontare l’episodio è lo stesso Nicastri, nel corso dell’incidente probatorio tenutosi ieri al Tribunale di Roma, su specifica domanda del sostituto procuratore Mario Palazzi. Si fa riferimento all’intercettazione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

I vice entrano, Conte esce. La guerra fredda al premier

prev
Articolo Successivo

Lukoil, il Viminale di Salvini ferma la protesta dei lavoratori per fare un favore ai russi

next