Il turismo di massa sta cambiando geneticamente non soltanto Venezia e Firenze, ma anche Roma, la più vasta delle città storiche che fino a qualche anno fa si era in parte difesa grazie proprio alla dimensione della città antica. Esso è divenuto più concentrato e più mordi-e-fuggi. Il più veloce, in assoluto, è quello dei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Matteo, un ministro che minaccia i rom sui social network

prev
Articolo Successivo

Il declino di Bankitalia ha aperto la strada alla riforma M5S-Lega

next