Il vertice inizia che è ora di cena. A Palazzo Chigi ci sono Giuseppe Conte, Luigi Di Maio, Matteo Salvini più ministri vari. I temi sul tavolo sono molti, ma il piatto forte sono le intese per il regionalismo differenziato con Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, cioè quella cosa che un pezzo rilevante di elettorato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Cortina? Non dico no, però non squarciate le montagne”

prev
Articolo Successivo

Csm, il pm Di Matteo si candida con Davigo: “Contro le deviazioni clientelari, cambiare rotta”

next