Nino Di Matteo lei si candida al Csm con la corrente AeI fondata da Piercamillo Davigo: com’è arrivato a questa scelta? Ho deciso di accettare l’invito con la speranza e l’entusiasmo di dare un contributo alla spallata definitiva a un sistema non più tollerabile: le correnti sono diventate cordate di potere non solo interne, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

S’avanza l’autonomia. Conte: “Criticità”

prev
Articolo Successivo

I pm Ielo e Fava: la vera storia del duello alla Procura di Roma

next