Cinque anni fa i post sui social durante il meeting Bilderberg erano 20.000, nel 2019 sono stati poche centinaia. I contestatori convinti che nell’hotel Fairmont a Montreux, in Svizzera, si prendessero decisioni segrete erano una decina di pacifici Gilet gialli e quattro blogger. Eppure questo evento, il numero 67, continua a far discutere. Io ho […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’Inter si affida a Full Metal Conte: “Agghiacciande”

prev
Articolo Successivo

Assedio di Nissan-Renault a Fca. E il governo francese detta la linea

next