Fake news, così Facebook ha ricattato i commissari Ue

Fake news, così Facebook ha ricattato i commissari Ue

Sembrava troppo bello per essere vero. La Commissione europea sta portando avanti un dialogo costruttivo con le piattaforme Internet – Google, Facebook, Twitter – che in modo volontario si sono impegnate, nel dicembre scorso, a divulgare i dati di chi diffonde pubblicità politiche e a fare pulizia di siti falsi o che inneggiano all’odio. Le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.