Via libera del ministero della Difesa, guidato da Elisabetta Trenta, alla costituzione di parte civile del Comando generale dell’Arma dei carabinieri se ci sarà il processo a otto, tra ufficiali e carabinieri, per il depistaggio delle indagini sulla morte, nel 2009, di Stefano Cucchi, il giovane arrestato e, secondo la Procura di Roma, pestato da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

I camalli genovesi pronti a boicottare la nave con gli armamenti per Ryad

prev
Articolo Successivo

Xylella, ok al taglio selvaggio sulla base di analisi contestate

next