Quando il leghista chiedeva dimissioni: Guidi, Boschi, Alfano, Cancellieri & C.

Promemoria - Conflitti d’interesse, responsabilità politica: allora non serviva la condanna
Quando il leghista chiedeva dimissioni: Guidi, Boschi, Alfano, Cancellieri & C.

Ci spiega Matteo Salvini che “Siri è innocente fino a prova contraria”. Banalità che ci sentiamo senz’altro di sottoscrivere, purché il ministro dell’Interno ricordi oggi certi suoi timori di un tempo che altrettanto ci sentiamo di sottoscrivere: la responsabilità politica è infatti più vasta e delicata di quella penale. Riassunto: il leghista Armando Siri, sottosegretario […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.