L’indagine ha retto: su 176 capi d’imputazione solo 5 sono stati rigettati. Ieri il giudice dell’udienza preliminare di Massa ha rinviato a giudizio quasi tutti gli indagati nell’inchiesta sulle violenze nelle caserme dei carabinieri di Aulla e della Lunigiana. Di 31 indagati per cui era stato chiesto il giudizio ne andranno a processo 28. Un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La destra azzanna le élite da tartina

prev
Articolo Successivo

Cucchi, ancora depistaggi. “Ci vuole spirito di corpo”

next