Inscenarono “rogo dei pentiti”, identificate cinque persone. C’è anche un minorenne

Il macabro rituale
Inscenarono “rogo dei pentiti”, identificate cinque persone. C’è anche un minorenne

C’è anche un minorennetra le cinque persone che nel rione Savorito di Castellammare di Stabia (Napoli), durante la notte dell’Immacolata, hanno dato fuoco a una pira di legno e a un manichino sotto uno striscione “così devono morire i pentiti, abbruciati”, trasformando un’antica tradizione popolare in un inquietante messaggio di camorra avvenuto tra gli applausi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.