L’obiettivo è portare in piazza 40mila persone il 10 novembre, ma alla prima protesta contro Chiara Appendino e i suoi no al Tav c’erano 500 persone. Ieri mattina in piazza Castello, sotto una pioggia leggera, alcuni cittadini stanchi dell’amministrazione pentastellata si sono dati appuntamento tramite i social network. #Torinodicebasta era l’hashtag creato sulla falsariga di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il “cerchio vesuviano” tra Chigi e i due ministeri

prev
Articolo Successivo

I 3 trafori da 21 miliardi inutili: colpa dei binari

next