Dopo averlo più volte minacciato, i sindacati hanno proclamato lo sciopero in tutti gli stabilimenti Ilva per martedì 11 settembre. Subito dopo, sono stati convocati al ministero dello Sviluppo economico per mercoledì 5. Si avvicina insomma la resa dei conti sul futuro del gruppo siderurgico: Arcelor Mittal (Am) sta per tornare al tavolo con i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Fitch rimanda il taglio. E la crescita rallenta

prev
Articolo Successivo

Decreto Dignità non ferma l’emorragia: più precari e inattivi

next