“Alla fiera dell’Est, per due soldi, un topolino mio padre comprò”. Questo fino a ieri. Perché quest’anno (oltre un miliardo di acquisti), a sorpresa, alla fiera del mercato del pallone italico sono tornati a passare di mano pezzi pregiatissimi: addirittura il più pregiato al mondo, secondo alcuni. Vediamoli uno a uno.   CRISTIANO RONALDO. Nelle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Caro diario e caro Nanni, tanti auguri sulla Vespa

prev
Articolo Successivo

“Un campionato squilibrato: tanti match già scritti”

next