Soldi sottratti alle attività benefiche per i bambini, soldi finiti sui conti personali e investimenti. Per questo la procura di Firenze contesta ai fratelli Alessandro, Luca e Andrea Conticini (quest’ultimo cognato di Matteo Renzi) il reato di riciclaggio e, soltanto ad Alessandro e Luca, l’appropriazione indebita. L’inchiesta ruota intorno alla “Play Therapy Africa”, un’organizzazione che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)