Non è piaciuto a tanti lo spot radiofonico degli eventi estivi di Ostia. Non è piaciuto soprattutto il riferimento alla “capocciata”, quella che ironicamente il protagonista dello sketch vorrebbe dare al suo interlocutore: ricorda proprio quella data a novembre da Roberto Spada, esponente della famiglia che controlla la città, all’inviato della trasmissione di Raidue “Nemo”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Per le bambole non vale ancora la Merlin: sotto la Mole apre il primo bordello con sex dolls

prev
Articolo Successivo

I furbetti del Brunelleschi Tour operator “bagarini” vendevano i biglietti al triplo

next