Un’alleanza tra Pd e Movimento 5 Stelle, sia pure di fatto, c’è già. La si trova in Cgil, sindacato nel quale, sulla base di un’analisi del voto del 4 marzo, effettuata dalla Fondazione Di Vittorio in collaborazione con Tecnè, il 33% degli iscritti dichiara di aver votato per il partito di Luigi Di Maio mentre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Se 14 anni vi sembrano pochi: l’educazione di un “sappista” a Torino

prev
Articolo Successivo

A 25 anni dalla morte di don Tonino: chi sono i preti davvero “scomodi”?

next