Ascoltiamola tutti, giacché Essa ha parlato: “Certe volte basterebbe soltanto chiedere scusa e ammettere di aver usato un linguaggio offensivo e volgare. Un abbraccio a Lucia Annibali”. Sono le parole, scolpite sul nulla di Twitter e dunque scolpite nel posto giusto, del “ministro” Madia in merito alla (non) querelle Travaglio-Annibali. Essendo un tema inesistente, se […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sostiene Pereira: un’idea di paese e di giornalismo

prev
Articolo Successivo

Le notti ribelli dei giovani contro moderati e ultrà

next