Frugando tra le interviste e i ricordi di Luciana Castellina, c’è una frase da cui partire: “Per anni ho avuto enormi complessi d’inferiorità. M’iscrissi a Legge, io che adoravo Filosofia, perché ero convinta di non essere abbastanza intelligente”. Ed è perfetta in questa conversazione più femminile che politica (anzi: molto politica perché femminile), anche se […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Moneyval: progressi del Vaticano contro il riciclaggio, ma ora deve avviare i processi

prev
Articolo Successivo

Lorenzo Jovanotti: “Batto il tempo così lui non batte me. Sono ancora un ragazzo fortunato”

next