Confusione, clima da caccia alle streghe, derive sessuofobiche. Un problema così maledettamente grave e delicato come le violenze e le molestie sessuali avrebbe bisogno di chiarezza, sostegno alle vittime, esempio da parte delle cosiddette vip. Invece si è creato un gran polverone in cui rischiano di mescolarsi piani profondamente diversi: semplici avance confuse con abusi; […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Caro Tavecchio, guardati dagli amici

prev
Articolo Successivo

Franca e le periferie. Un impegno rimasto inascoltato

next