La vita degli italiani, attualmente, è funestata da due tormentoni estivi: Despacito e Giuliano Pisapia. L’uno, la hit latino-americana, ci entra nelle orecchie agli aperitivi, in palestra, nei bar; l’altro, in attesa che arrivi sulle spiagge e venga gridato da un ombrellone all’altro, per ora è confinato tra chi conduce l’esistenza grama degli osservatori politici […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Voucher, ritorno con fiducia. Ma la sinistra salva il governo

prev
Articolo Successivo

Pestaggi, carabinieri arrestati. Dicevano: “Noi come la mafia”

next