La lunga intervista al governatore della Banca d’Italia pubblicata ieri dal Corriere della Sera contiene un irrituale atto d’accusa: in buona sostanza, pur non nominandoli, Ignazio Visco – che per il resto si dedica volentieri ad assolvere Palazzo Koch da qualsivoglia ombra d’errore – getta sull’ex ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni (peraltro ex dirigente di Bankitalia) […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Diritti tv: l’Italia aspetta, ora tocca all’Uefa

prev
Articolo Successivo

Effetto Macron: 400 seggi. En marche ora va di corsa

next