Per scoprire come finirà l’asta sui diritti televisivi del campionato italiano – fallita sabato al primo tentativo – è utile osservare le tattiche di Sky Italia e Mediaset (e chissà, Vivendi) sull’esclusiva della Champions League. Oggi scadono i termini per presentare l’offerta all’Uefa, che per la coppa più prestigiosa d’Europa confida di incassare dall’Italia almeno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Sì ai vaccini, ma solo se tutti restano liberi”

prev
Articolo Successivo

Sul “Bail in” Ora Visco accusa Letta e Saccomanni

next