Il discorso che la figlia di Oliviero Beha, Germana, ha letto ieri all’orazione funebre. Certo che andarsene così, non è proprio da persona controcorrente… Mentre farsi cacciare anche da lassù, sai che titolo in prima pagina! Non sono la persona giusta per parlare. Era papà l’oratore, era lui che aveva il dono della parola parlata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Serve un piano sul lavoro, altrimenti è un parcheggio”

prev
Articolo Successivo

Pianoforte, staminali, Marte: Made in Italy senza saperlo

next