Ci sono silenzi che parlano. E mezze parole che valgono come un discorso. Il dibattito sul ruolo avuto da Maria Elena Boschi nella vicenda di Pop Etruria è già chiuso e invece sui media pare ancora aperto: uno sostiene una cosa, uno il suo contrario e ci si mette d’accordo sul non essere d’accordo. Eppure […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Nomine Rai, ecco le carte segrete di Campo Dall’Orto

prev
Articolo Successivo

Primavera calda all’Unità Sciopero a oltranza e denunce per gli editori

next