Non si vedono più le stelle: se si osservasse la terra da 400 chilometri di altezza, l’Italia sarebbe una delle nazioni magnificamente in risalto. Poetica, brillante e sfarzosa. Basta guardare le immagini dell’Atlante dell’inquinamento luminoso (realizzato nel 2016 da un gruppo di scienziati italiani, americani e israeliani e pubblicato su Science Advances): il nostro Paese […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Una lingua mai riconosciuta

prev
Articolo Successivo

Genere cyborg: l’umanità ha un nuovo tipo d’identità

next