fratelli hacker

Spionaggio, sos agli Usa. Via il capo della Postale

Gli arrestati negano, i pm chiedono aiuto sui server e sulla rete internazionale Gabrielli destituisce il titolare dell’indagine: “Non ci informò”. Agente indagato: favoreggiamento

12 Gennaio 2017

Una rete internazionale alla quale potrebbero esser state vendute informazioni sensibili di strategica importanza per l’Italia. Il pm di Roma Eugenio Albamonte titolare dell’indagine che ha portato all’arresto dei due presunti hacker Giulio e Francesca Maria Occhionero, sta cercando di capire il motivo della raccolta di informazioni. Che possa esistere una rete lo ha scritto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.