La cassaforte dei Riva è morta. O meglio è passata nelle mani dello Stato. Riva Fire, acronimo di Finanziaria Industriale Riva Emilio, è infatti da qualche giorno in amministrazione straordinaria dopo aver cambiato denominazione: la holding dell’ex patron dell’acciaio italiano Emilio Riva, morto qualche anno fa, controllava l’Ilva e venerdì scorso ha cambiato denominazione diventando […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Dicevano: fai gli esami per tua sorella”. Ma ora arriva il libretto transgender

prev
Articolo Successivo

“È ora di colpire in Italia, usa i coltelli avvelenati”

next