Fin qui è infatti quel che in un caldissimo lunedì mattina siciliano accade a Comiso, sede dell’aeroporto vicino alla costa di Ragusa, famosa per essere il set del Commissario Montalbano. Il volo delle 14.55 per Fiumicino è annunciato con una ventina di minuti di ritardo. I passeggeri – bisogna dirlo per amore di cronaca – […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

E lo “sceicco” Fellini guastò il fegato a Flaiano

prev
Articolo Successivo

Minzolini icona di giustizia

next