Federico si lamentava ad alta voce: “Quel rompicoglioni di Flaiano è proprio un rompicoglioni! Fa le sue cose da scrittore e non lo smuovi e poi è pigro, è pigro. Scrive solo se ha bisogno di soldi, ma quando avrebbe vinto il Premio Strega se Longanesi non lo avesse preso per finire il libro?”. Nei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Chi ha paura del Movimento? Ormai tutti

prev
Articolo Successivo

Due voli cancellati in Sicilia, breve storia di un viaggio infinito

next