“Una talpa vendeva informazioni all’avvocato Amara”

Il legale Giuseppe Calafiore ai pm: “Arrivavano notizie dell’indagine direttamente dalla Guardia di Finanza”
“Una talpa vendeva informazioni all’avvocato Amara”

L’avvocato Piero Amara fu piuttosto chiaro e sintetico: “Compare, game over”. E il suo sodale, Giuseppe Calafiore, capì all’istante: stavano per arrestarli. C’era una talpa nella Guardia di Finanza che avvertiva gli indagati in tempo reale. E in questo modo danneggiava le indagini che, invece, proprio i finanzieri stavano portando avanti efficacemente da anni. E […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.