“Sui social gli ultrà mi augurano la morte”

Il giornalista di Report ha subìto un attentato dopo l’inchiesta sul tifo della Juve
“Sui social gli ultrà mi augurano la morte”

Si è risvegliato con il pavimento di casa cosparso di benzina, il cane che abbaiava forte e una croce di vernice rossa sulla parete, come a segnare un mirino. Il bersaglio, in questo caso, è lui, Federico Ruffo, giornalista romano di 39 anni appena scampato all’incendio della sua casa di Ostia. Il motivo dell’attacco? L’inchiesta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.