Primo sì al decreto Dignità: l’asse con la Lega lo ha annacquato

Stretta sui precari (da ottobre) ma anche voucher più facili. Ecco cosa cambia per i lavoratori
Primo sì al decreto Dignità: l’asse con la Lega lo ha annacquato

Il decreto Dignità ha superato la prova della Camera e ora passa al Senato per l’approvazione definitiva. Dopo l’esame di Montecitorio, il provvedimento esce modificato, in alcuni passaggi annacquato. Nonostante le diversità di vedute in maggioranza, non è servita la fiducia: necessaria, a tal fine, è stata l’attività del ministro per i Rapporti col Parlamento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.