Non sempre vincono i cattivi

Non sempre vincono i cattivi

Tra le ultime ossessioni dei movimenti anti-globalizzazione e dei nuovi profeti della “sovranità” come risposta a ogni difficoltà ci sono i tribunali arbitrali internazionali. In particolare i meccanismi Isds, che regolano le controversie tra uno Stato e un investitore straniero, sono previsti da decine di accordi commerciali. Anche in quello tra Ue e Canada (Ceta) […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.