Mosul, civili in fuga fra fuoco incrociato

Medici senza frontiere: “Ci sono 180 mila sfollati”
Mosul, civili in fuga fra fuoco incrociato

Continua l’avanzata delle truppe irachene nella roccaforte dell’Isis, che perde terreno. A pagarne il prezzo sono i civili: secondo Msf molti sono bloccati dal fuoco incrociato e hanno un accesso limitato alle cure mediche salvavita

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.