“Mi sento un bambino soldato. Il mio rap è fatto (anche) di pillole”

Lowlow - In uscita il nuovo album: “Soddisfatto, ma ancora non mi basta”
“Mi sento un bambino soldato. Il mio rap è fatto (anche) di pillole”

“Aquesto punto della mia carriera so di aver ricevuto parecchie soddisfazioni, ma per come sono fatto io, per quanto sono severo con me stesso, non posso dire di essere arrivato. Al contrario, il punto di arrivo è sempre lontano. Mi fermerò quando avrò venduto più dischi di tutti gli altri”. Parlando con questo ragazzo di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.