L’Italia a Bruxelles ovvero votare il bail in e nascondere la mano

Dall’austerità alle banche governi e Parlamento hanno ingoiato tutto, salvo poi sorprendersi dei risultati: storia di un equivoco
L’Italia a Bruxelles ovvero votare il bail in e nascondere la mano

Ogni volta, e capita spesso, che l’Italia prende una scoppola a Bruxelles, c’è qualcuno che si sorprende. Perché dobbiamo applicare il bail in o fare il pareggio di bilancio? L’ormai trito “ce lo chiede l’Europa” non si porta più ed è sempre stato una bugia: tutti gli impegni che i nostri governi hanno davanti li […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.