Le Mani pulite sbarcano anche in Argentina

I quaderni della corruzione - 10 anni di tangenti: 16 arresti. Indagata anche l’ex presidente Kirchner
Le Mani pulite sbarcano anche in Argentina

Otto quaderni manoscritti in cui sono contenuti oltre dieci anni di annotazioni di tangenti. Così Oscar Centeno, autista di Roberto Baratta (numero due dell’ex ministro kirchnerista della pianificazione Julio De Vido), rischia di entrare nella storia argentina come il detonatore di un caso di corruzione che potrebbe oscurare il famoso Lava Jato brasiliano. Centeno conservava […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.