“La nostra Nissa la bella è svanita nel sangue”

Passato seppellito - Le personalità della città turistica raccontano il suo tragico tramonto
“La nostra Nissa la bella è svanita nel sangue”

Flash back. Sera del 14 luglio. Zoom sul Palace de la Méditérranée, dove la Promenade des Anglais si avvicina a place Massena. I fuochi artificiali sono appena finiti. Dall’altra parte della Promenade, di fronte al ristorante del Palace, c’è un gazebo in stile liberty. Lì, un’orchestrina suona rock. La folla che sciama dalla piazza rallenta, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.