“La mia Irene condannata all’agonia da queste leggi”

Fine vita - La moglie di Andrea è morta ad agosto, a 28 anni,di cancro Voleva l’eutanasia, ma non ce l’ha fatta per le regole e la burocrazia
“La mia Irene condannata all’agonia da queste leggi”

“L’agonia, Irene, non voleva offrirla come trofeo a quel mostro che le cresceva dentro”. Le parole di Andrea sono nitide, precise, dolenti. Parla per un’ora e mezzo e non c’è frammento della conversazione in cui si metta al centro della storia. Andrea, da agosto – mese in cui Irene è morta – ha perso dieci […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.