La “fase umanitaria” deve ancora cominciare

Gli impegni di Roma e Bruxelles per aprire i centri all’Unhcr: “Pressioni sui libici”
La “fase umanitaria” deve ancora cominciare

“Sui diritti umani mi gioco tutto”. Parola di Marco Minniti, ministro dell’Interno. Quindi blocco dei flussi (momentaneamente riuscito) e diritti per i profughi ristretti nei campi di detenzione in Libia. Una classica, antica, “politica dei due tempi”, dove, come si diceva negli anni delle politiche economiche della Prima repubblica, arrivava solo il primo tempo (quello […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.