Impronte digitali, Dna e denti: la procedura di identificazione

Impronte digitali, Dna e denti: la procedura di identificazione

Impronte digitali, dna, denti: esiste solo un metodo per identificare con certezza un soggetto. Una procedura lunga e complessa che è però l’unica riconosciuta a livello internazionale. A spiegare come funziona Antonio Grande, medico legale e direttore della Disaster victim’s identification (Dvi), team della Polizia creato nel 2005. La struttura ha operato, tra l’altro, all’Aquila […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.