“Il decreto c’è, i fondi ancora no”. Cnr in rivolta per le assunzioni

I ricercatori chiedono al governo di finanziare quanto promesso con la legge Madia. I precari storici sono migliaia

“Fatto il decreto Madia, ora dateci i soldi per le stabilizzazioni”. Al Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), i sindacati della conoscenza di Cgil, Cisl e Uil sono tornati a chiedere di passare dalla teoria alla pratica: dalla semplice promessa di un posto fisso, fatta ai precari, alla vera e propria firma dei contratti. Quella andata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.