È l’Angelino Pride: il partito dei ministri alla battaglia finale

Alfano e i suoi accusano Matteo: “È da febbraio che ci chiede di far cadere Gentiloni”. E rilanciano sulla legge elettorale
È l’Angelino Pride: il partito dei ministri alla battaglia finale

Èla giornata dell’orgoglio alfaniano. Come le peggiori storie d’amore, quella tra Renzi e Angelino si sta chiudendo tra accuse di corna e ripicche reciproche. S’inizia di mattina, col deputato Sergio Pizzolante che si prende i proverbiali 15 minuti di celebrità all’ingresso della sede del partito, prima dell’inizio della Direzione. L’onorevole di di Alternativa Popolare regala […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.