Doveva essere l’ultimo: torna il condono sui capitali esteri

Il governo, nonostante i proclami (“la misura non sarà più replicata”), riapre i termini: aliquota stracciata al 6% anche per l’emersione domestica
Doveva essere l’ultimo: torna il condono sui capitali esteri

Èvietato chiamarla condono e tanto meno scudo fiscale, anche se l’effetto che fa è lo stesso. L’anno scorso la cosiddetta voluntary disclosure ha portato nelle casse dello Stato circa 3,8 miliardi di euro, senza dover ricorrere a rogatorie internazionali, blocchi stradali a Cortina D’Ampezzo e controlli sulle banche d’affari che fanno da sponda ai paradisi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.