Delrio vuole lasciare il segno, inchioda 25 dirigenti alla poltrona

Alle Infrastrutture la prima linea di comando è occupata da uomini nominati ai tempi di Incalza. Ora, con il governo in scadenza, il ministro vuole blindare i suoi
Delrio vuole lasciare il segno, inchioda 25 dirigenti alla poltrona

Da due anni il ministro Graziano Delrio rinvia la pulizia profonda del palazzone romano dove ha sede il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. Di fronte a Porta Pia la breccia più recente rimane quella aperta dai soldati piemontesi il 20 settembre 1870. E negli uffici del ministero regnano ancora incontrastati gli stessi uomini, gli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.