“Defollowati” e infelici: la paura social dell’abbandono

Le App che ti svelano quando non ti seguono più
“Defollowati” e infelici: la paura social dell’abbandono

Lo avevano capito bene fin dall’inizio i giovani volponi milionari, fondatori dei social media da miliardi di utenti: il mondo è cambiato, noi siamo cambiati, esseri dalla psiche fragile e dal narcisismo ipersviluppato. Non a caso su Facebook non esiste il “dislike” (una parvenza di spirito critico), non a caso sempre su Facebook, quando si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.