Coca Cola e infradito: il Giovane Papa made in Sorrentino

Anteprima della serie tv: Jude Law un po’ rock, un po’ mistero. Il regista: “Illusorio pensare che la Chiesa sia cambiata con Bergoglio”
Coca Cola e infradito: il Giovane Papa made in Sorrentino

Infradito havaianas bianche, radio Model One bianca, sigarette e Cherry Coke a colazione. E, perché non di soli fenicotteri si vive, un canguro da ammansire, come un novello “San Francesco di Sydney”. Visto da vicino, gli dicono, è bellissimo, eppure, affacciato al balcone di San Pietro esige che il suo volto sia indistinguibile dai fedeli: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.