“Ciancio è socio di mafiosi ”Sequestrati anche i giornali

Indagini patrimoniali: verso la confisca di beni per 150 milioni, comprese le azioni de La Sicilia, La Gazzetta del Mezzogiorno e due emittenti locali
“Ciancio è socio di mafiosi ”Sequestrati anche i giornali

Centocinquanta milioni di euro circa sequestrati dal Tribunale di Catania su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti dell’imprenditore ed editore Mario Ciancio Sanfilippo (che ieri con il figlio Domenico si è dimesso dal quotidiano “La Sicilia”) . Un provvedimento che riguarda un’intera galassia finanziaria che comprende 31 società, le quote di partecipazione di altre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.