Ceta, non ci resta che il Canada

In questi anni la globalizzazione spaventa molti. I politici – ma non solo loro – sembrano accontentarsi di solleticare quelle paure invece che preoccuparsi di come governare l’integrazione economica internazionale. La Cgil di Susanna Camusso, per esempio, si scaglia contro la ratifica del Ceta, il trattato commerciale tra Ue e Canada: “Gli accordi di libero […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.